Cinema & Co

Forrest Gump

Forrest GumpBuongiorno Firenze propone questo mese un film datato 1994, "Forrest Gump", o meglio, uno dei più grandi successi interpretativi dell'attore Tom Hanks. Questa suggestiva parabola che sconvolse lo spettatore americano sia in prima visione sia nei decenni successivi, suscitò grande interesse in tutto il mondo e ne rivelò la maestosa e straordinaria metafora che ancora oggi è vivida nelle generazioni giovanili: "Sono un pò stanchino".

Tom Hanks è un giovane ragazzo americano con un quoziente intellettivo al di sotto della media e per questo isolato dal resto del mondo. Nell'arco degli anni però, riuscendo a risolvere una malformazione alle gambe, riesce a diventare un corridore, un giocatore di baseball, un soldato della guerra in Vietnam e un personaggio tanto famoso da arrivare persino a stringere la mano a ben tre presidenti americani, ad ispirare i famosi passi di ballo a Elvis e a suggerire il testo della canzone Image di John Lennon. Insomma, una vera e propria star che, nonostante queste fasi della sua vita, non ha mai smesso di amare profondamente una graziosa fanciulla conosciuta fin da bambino.

Un racconto e una storia quella di Forrest Gump colma di luoghi comuni, di peccati e ingenuità, di inquietudine e di ironia. Si delinea la vita di un uomo tanto simile agli altri quanto speciale per i suoi numerosi talenti uniti al suo grande cuore. La pellicola, vincitrice di ben sei premi Oscar e di tre Golden Globe, potrebbe riassumersi nella frase citata all'intero del film "La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita". 

 

Imelda Zeqiri

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete