Curiosità

Chiese da riscoprire: S.Giorgio alla Costa

Chiesa San Giorgio alla Costa FirenzeSiamo giunti alla quinta tappa di Chiese da riscoprire, il tour storico-artistico-culturale guidato dal nostro Lorenzo Sieni.
Protagonista è un antico convento situato tra il Ponte Vecchio e il Forte di Belvedere: San Giorgio alla Costa, oggi sede della Chiesa ortodossa Romena.

 

 

 

Edificata anteriormente all'anno Mille, la chiesa, originariamente intitolata ai santi Giorgio e Massimiliano dello Spirito Santo, era una delle principali priorie della Firenze medievale. Qui, il giovane Giotto, eseguì la tavola d'altare con la Madonna col Bambino in trono e due Angeli, che si trova adesso al Museo diocesano di Santo Stefano al Ponte.

Al complesso fu aggiunto quasi subito un convento, poi ampliato e completamente rinnovato nel corso dei secoli. 

San Giorgio alla Costa appartenne, nel tempo, a diversi ordini monastici: ai Canonici di Sant'Andrea a Mosciano, ai Domenicani, ai Silvestrini, alle monache Vallombrosane

Nel 1520, Lucrezia de' Medici, figlia di Lorenzo il Magnifico, ordinò la costruzione di un nuovo convento, dedicato allo Spirito Santo, mentre tra il 1705 e il 1708 la chiesa venne ristrutturata dall'architetto Giovan Battista Foggini e il suo interno decorato in Rococò da Alessandro Gherardini e Antonio Domenico Gabbiani (si veda la Discesa dello Spirito Santo, nell'ovale dell'altare maggiore).

Il convento, come molti altri istituti religiosi della città, fu soppresso con la riforma napoleonica del 1808 e, tra il 1926 ed il 1933, fu trasformato per ospitare la sede della Caserma Vittorio Veneto, che formava perlopiù allievi ufficiali medici e chimici farmacisti per la Scuola di Sanità Militare.

 

Lorenzo Sieni

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete