Curiosità

La mirabile visione, un kolossal rinato

La mirabile visioneÈ il più famoso personaggio fiorentino. È nato 751 anni fa. Si chiama Dante Alighieri.
La mirabile visione, un kolossal muto sulla sua vita realizzato da Luigi Salpelli (in arte Caramba) nel 1921, sarà proiettato nella versione restaurata, per la prima volta, al Cinema Arsenale di Pisa, sabato 28 maggio, alle ore 18.30, con accompagnamento musicale dal vivo.

 

La città di Pisa celebra il padre della lingua italiana con la manifestazione Dante posticipato, che si terrà dal 25 al 28 maggio, e sarà un mix di incontri, mostre ed eventi di varia natura. Programma completo qui.

La mirabile visione

Dietro al restauro de La mirabile visione, c'è una storia affascinante. Autore dei lavori è stato il Centre National du Cinéma et de l’Image Animée di Parigi (CNC). Per arrivare a ricostruire pressoché interamente il film originale, l’ente transalpino ha usato due copie italiane d’epoca conservate a Roma dalla Cineteca Nazionale e una francese, che si trova presso i propri archivi. Dalla magica integrazione delle varie parti, è rinato, in tutto il suo splendore, dopo quasi 100 anni, il lungometraggio di Salpelli. Solo l’episodio del Veltro è riamasto incompleto. 

Il film, solenne e molto curato nelle scenografie e nei costumi, fu prodotto da un team che nel 1920, l’anno prima dell’uscita de La mirabile visione, aveva già realizzato il maestoso I Borgia.

La proiezione di sabato 28 maggio al Cinema Arsenale di Pisa (ore 18.30) è a cura della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia.

 

Alessio Lamanna

 

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete