Gastronomia

La ribollita fiorentina

La ribollita fiorentina, Imelda Zeqiri, ricetta toscanaSiamo oramai in primavera inoltrata, ma il caldo e il bel tempo fa molta fatica ad avanzare e ad imporsi ed ecco che sarebbe il caso di proporre una tipica ricetta fiorentina che generalmente si utilizza durante il periodo invernale. Oggi vi presento "La ribollita fiorentina", un tipico piatto locale a base calda per coccolare il vostro stomaco e la vostra anima. La ricetta che andremo a preparare è molto semplice, richiede poco tempo di preparazione e circa due ore di cottura. Tutto ciò che vi serve sono i seguenti ingredienti: pane toscano raffermo, olio, cavolo verza e nero, pelati, cipolla, bietola, patate, aglio, fagioli, sale e pepe. 

Questa tipica zuppa toscana, a base di verdure, è un piatto classico della cucina povera. Ribollita significa bollire più e più volte gli ingredienti avanzati dentro le nostre credenze insieme all'olio e al pane raffermo. Mettete a bagno i fagioli per una notte e poi fateli cuocere in una pentola di terra cotta. Tagliate tutte le verdure, lavatele ed unitele al soffritto fatto con l'olio e l'aglio. Quando tutte le verdure saranno imbiondite unite il pomodoro e lasciate cuocere per qualche minuto. Aggiungete il pane, tre bicchieri di brodo e cuocete per circa 60 minuti a fuoco lento. A parte tagliate il pane raffermo a pezzettoni e fatelo arrostire in forno. Prendete un tegame di terra cotta e disponete i dadini croccanti sul fondo. Versateci sopra la verdura con il brodo e poi mettete un altro strato di crostini. Aggiungete ancora verdura e brodo e condite con un filo d'olio. Servite la ribollita molto, molto calda!

 

Imelda Zeqiri

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete