Letteratura

Il giovane Holden

Caulfield Holden: un ragazzo acuto forse troppo, sensibile, cresciuto velocemente, incompreso dalla maggioranza. La superficialità dei suoi coetanei gli va stretta, una forza irresistibile gli impedisce di sottostare alle regole degli adulti, e soltanto nella sorella minore, Phoebe, la sua genialità trova riposo e accoglienza.

Il giovane Holden, J.D. Salinger

Vagabondo nello spirito, libero fin dentro le ossa, il giovane Holden è alla ricerca di qualcosa che non trova mai, e che lo costringerà a rimanere vittima della sua stessa follia. Il suo bizzarro modo di parlare appartiene solo a lui, le sue espressioni sono divertenti e umili nella loro originalità, il tono è affabile e simpatico. Salinger vi trascinerà nel college di Pencey e nei locali notturni di New York, farà di voi gli spettatori di pochi, imperdibili spezzoni della vita di un ragazzo buono e irrefrenabilmente bugiardo, servendosi magistralmente della voce e delle parole che quel ragazzo userebbe per raccontare se stesso. 

Un libro su un adolescente, scritto in una forma inimitabile, che emerge nel panorama letterario come le note di una composizione lusingate da una legatura di frase.

 

Serena Mangani

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete