Letteratura

Immaginazione Feroce

Il 29 aprile si è tenuta, presso l'Accademia delle Belle Arti, la conferenza "L'immaginazione Feroce: i manifesti di Ca Balà degli anni '70", alla quale hanno contribuito i tre fondatori della rivista satirica Ca Balà - Graziano Braschi, Berlinghiero Buonarroti e Paolo Della Bella (Gruppo Stanza) - Adriana Dadà dell'Archivio '68, il professor Tommaso Tozzi e vari collaboratori. "L'arte non è soltanto il luogo dell'espressione, ma anche quello della comunicazione": questo il concetto emerso durante il convegno, nel quale si è sottolineato a più riprese come, in quegli anni, venisse portata avanti l'idea di "engagement": l'artista doveva essere impegnato politicamente e socialmente e l'arte accessibile e comprensibile a tutti.

Ca Bala rivista satirica anni 70 Firenze

Gruppo Stanza

Gruppo Stanza nasce nel 1967 a Compiobbi, per volere di Graziano Braschi, Berlinghiero Buonarroti e Paolo Della Bella. I tre fondatori, tutti fiorentini, si occupano inizialmente della pubblicazione di manifesti, volantini e brochure. Ben presto le loro aspirazioni prendono forma, con uno stile sarcastico, umoristico e talvolta graffiante (da qui il titolo della conferenza, "Immaginazione Feroce") e richiami alle correnti artistiche francesi che rappresentano la novità, oltre che al Surrealismo e al Dadaismo. La tecnica del disegno va di pari passo con quella della comunicazione: gli schizzi sono essenziali e, per utilizzare la terminologia di Buonarroti, "tirati via", in modo da svelare in maniera semplice ed immediata il succo dell'idea di cui sono portatori: importante non è tanto la tecnica nell'esecuzione, quanto lo spunto che muove l'artista e trae origine e forza dal suo impegno politico e sociale.
Fra gli argomenti cult intorno ai quali vengono prodotti i manifesti, si annoverano il mito del Che, la guerra in Vietnam, i misteri italiani, il golpe in Cile, così come le elezioni politiche, i referendum per il divorzio e gli attentati terroristici italiani degli anni '70.

 

Riccardo Perfetti

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete