Sociale

AnlaDi: da 20 anni per i bimbi

Logo di Annulliamo la Distanza, Firenze"I bambini prima di tutto". È questo il mantra della ONG fiorentina Annulliamo la Distanza. Non la conoscete? Strano, visto che è nata nel 1997. Come si dice: non è mai troppo tardi.
Ad ogni modo, AnlaDi (così la chiamano gli amici) combatte da allora la fame e i disagi fisici e psicologici che minacciano il futuro dei bimbi in varie parti del mondo.

 

 

Ad essere precisi, Annulliamo la Distanza spegnerà venti candeline il prossimo 7 ottobre.
Era partita come una ONLUS che intendeva impegnarsi in Eritrea, poi, nel corso del tempo, ha esteso il suo operato a macchia d'olio, conquistando nel settembre del 2013 lo status di Organizzazione non governativa.

Albania, Cambogia, Congo, Nepal, Kenya: sono queste le altre aree che AnlaDi riesce oggi a coprire, intervenendo sulla salute ed il sostegno economico e morale dei bambini che le abitano e sui luoghi attraverso i quali si attuano tali obiettivi (ospedali, scuole, orfanotrofi, case-famiglia, ecc...). 

Le imprese che ne hanno interesse, possono diventare partner della ONG; i privati cittadini possono scegliere di esserne volontari e/o finanziatori, con contributi per i progetti e adozioni a distanza di bambini. Sul sito di Annulliamo la Distanza, è possibile inoltre acquistare bomboniere, borse shopper, cappellini, maglie, blocchi note, zaini e altri gadgets solidali

Tutte le info su www.annulliamoladistanza.org.

 

Alessio Lamanna

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete