Sociale

Il Cantiere delle Alternative

Logo Cooperativa Riciclaggio e Solidarieta FirenzeIn via della Pieve 43/b a Scandicci c'è una realtà che promuove, da ormai più di dieci anni, la cultura dell'anti-spreco, fondata sulla riduzione, il riciclaggio, il riutilizzo ed il recupero dei rifiuti. Si chiama Cantiere delle Alternative ed è il frutto, e nello stesso tempo la pianta feconda, della Cooperativa Riciclaggio e Solidarietà Firenze, che ha tra i suoi obiettivi primari anche quello di proporre forme di consumo critico e consapevole.

Logo ONG Mani TeseLa Cooperativa Riciclaggio e Solidarietà Firenze è nata nel 1987 come supporto territoriale della ONG Mani Tese, associazione con sede a Milano - e sezione di Firenze - che dal 1964 combatte gli squilibri economici internazionali attraverso progetti di cooperazione, sensibilizzazione e attivazione della società civile, esperienze concrete di sostenibilità, volontariato ed educazione alla cittadinanza mondiale.

Dal 2003 il Cantiere delle Alternative è il luogo dove si svolgono le attività della cooperativa fiorentina. Un edificio che ospita gli uffici, un magazzino, un laboratorio di sartoria e gli spazi di vendita ed esposizione, interamente allestito nel rispetto dell'ambiente, con riscaldamento a Pellet, sistema di raccolta dell'acqua piovana, impianto solare termico e fotovoltaico e tetto ricoperto da manto erboso.

Al Cantiere delle Alternative, tutti i giorni esclusa la domenica, avviene la raccolta dei beni dalle ore 9.30 alle ore 12:30 e nel pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00. Gli operatori, ove possibile e dietro pagamento di una somma che varia a seconda della tipologia dei pezzi da ritirare, assicurano anche la raccolta a domicilio.

Ogni quarto sabato del mese, con orario 9.00-12:30 e 15.00-18.30, in collaborazione con associazioni, gruppi di acquisto solidali, produttori biologici, artigiani ed altri soggetti locali, si tiene la Giornata dell'Arcobaleno, che prevede incontri, attività per bambini, merende e pranzi condivisi, un mercato biologico contadino, un mercato speciale con la selezione dei pezzi migliori ed un mercato a tema, diverso a seconda delle stagioni.

Logo Marchio Registrato Usato BeneMa via della Pieve 43/b è soprattutto sede del Mercatino Usato Bene, un'opzione di acquisto conveniente e dall'alto valore etico, nel quale è possibile trovare tutti quegli oggetti portati che sono ritenuti in buono stato, nonché i prodotti a marchio Usato Bene, realizzati attraverso creazioni di sartoria ecologica, che reinventa, mescola e trasforma rifiuti tessili quali ritagli di cravatte, camicie, magliette, jeans ed altro. Articoli che provengono esclusivamente da donazioni gratuite e dirette, con "prezzo trasparente", nel quale viene indicato il costo effettivo di ogni fase di lavoro e la percentuale di denaro destinata ai progetti di cooperazione sociale e solidarietà di Mani Tese ONG, fra gli scopi principali della vendita.

Il Mercatino Usato Bene si articola in 3 grandi reparti: quello dell'oggettistica e dei libri (che comprende suppellettili da cucina, soprammobili, posacenere, vasi, profumi, quadri, poster, ecc...); quello dell'arredamento e degli elettrodomestici (che propone tavolini, cassettoni, scrivanie, sedie, attaccapanni, materassi, reti da letto, lampade, specchiere, tappeti, ma anche ferri da stiro, tostapane ed aspirapolvere) e quello dell'abbigliamento e degli accessori (vestiti di ogni tipo e per ogni età, costumi di Carnevale, borse, valigie, bottoni, giocattoli, ecc...).

Laddove le persone si uniscono per una causa giusta, con iniziative fattibili e concrete, fioriscono valore e produttività.

 

Alessio Lamanna

Condividi


Facebook Twitter

C.M.S. NeoComete